Covid19

RIPARTIREMO: SCOPRIAMO LE LINEE GUIDA PER LE STRUTTURE RICETTIVE

Covid19 – È di pochi giorni fa un documento che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha emesso, istruendo le strutture alberghiere alle linee guida da  seguire per la corretta gestione delle loro strutture legata alla pandemia.

La guida comprende suggerimenti e consigli per poter ritornare a lavorare al meglio in questo periodo storico particolare.

Le linee guida vanno dall’accoglienza in reception, ai servizi di pulizia e sanificazione, ai servizi di prima colazione, gestione del personale, e la riduzione dei rischi inerenti all’operatività di tutte le strutture ricettive. Le indicazioni saranno molto utili per tutte le strutture coinvolte nelle riaperture.

Il documento ufficiale è disponibile al seguente link:

http://tourism4sdgs.org/covid19_initiatives/operational-guidelines-for-covid-19-management-in-the-accommodation-sector/

La redazione di mytakeit.com vuole fornirvi una sintesi di contenuti e suggerimenti contenenti nell’attuale documento, per il settore in questione.

Informazioni estrapolate dai sito: tourism4sdgs.org

Covid19

Operatività di Hotel e Strutture Ricettive

La maggior parte dei Paesi hanno dimostrato che la trasmissione di Covid-19 da una persona all’altra può essere frenata o fermata attraverso opportune misure. Nel documento vengono evidenziate tutte le conoscenze in merito la trasmissione del virus da individuo a individuo. In modo diretto (con goccioline nell’aria in vicinanza di persone infette che vengono toccate con le mani) o indirette, toccando e venendo a contatto con superfici contaminate e portando poi le mani verso bocca ed occhi.

Ormai è consapevolezza da parte di tutti che le misure generali di prevenzione includono: la distanza sociale, la sanificazione di oggetti e ambienti ed il lavarsi continuamente le mani.

Ma come possono queste misure essere adattate al settore ricettivo?

Qui di seguito vi spiegheremo come queste misure possono essere adottate.

Le strutture dovranno mettere in azione alcune specifiche misure, gli hotel dovranno dotarsi di strumenti per gestire e monitorare la loro attività ordinaria in relazione ai rischi del contagio.

È altamente suggerito per i direttori di hotel e per coloro che hanno potere decisionale di preparare un piano di azione ben definito, (in merito a quanto stabilito dalle autorità sanitarie) per limitare ed eventualmente riconoscere, quanto più possibile, casi sospetti, riducendo al massimo i rischi tra ospiti e personale.

Importante è la sanificazione e la pulizia di tutti gli ambienti condivisi nella struttura.

Creare un’agenda o un documento dove annotare le azioni importanti e le misure da intraprendere, ad esempio la data delle sanificazioni, i vari disinfettanti usati, ed eventualmente il personale che ha portato avanti le operazioni.

Garantire una continua formazione, effettuando dei briefing periodici tra personale e management, formazione cha abbia come obiettivo quello di monitorare tutte le attività intraprese e segnalare eventuali sintomi sospetti tra gli ospiti.

Divulgare e comunicare agli ospiti tutte le procedure che la struttura mette a disposizione e le misure intraprese nei vari ambienti.

RECEPTION E PRIMA ACCOGLIENZA

Lo staff deve sempre essere aggiornato sul COVID-19, in modo che possa sempre operare al meglio e nel contempo possa prevenire ogni possibile diffusione del virus.

Il personale deve sempre informare gli ospiti delle policy alberghiere ed eventuali numeri da dover chiamare ed utilizzare in caso di necessità come per esempio la richiesta di un medico ed eventuali farmacie in prossimità.

In caso il personale identifichi eventuali soggetti a rischio, deve subito attuare le relative misure di contenimento, avvisando le autorità competenti e imponendo direttive di restare chiusi in camera finché non giunga un controllo dal personale medico.

Dotazioni e Kit Medici della Reception.

Qui di seguito le dotazioni minime che una reception dovrà avere, suggerite dall’OMS:

  • Guanti monouso
  • Germicida disinfettante
  • Mascherine protettive,
  • Grembiuli protettivi
  • Sacchi usa e getta per eventuali rifiuti pericolosi
  • Abiti da lavoro a maniche lunghe

Ricordiamo comunque che le misure di distanziamento sociale, la pulizia delle mani e l’utilizzo di comportamenti corretti in caso di starnuti e colpi di tosse, rimangono, le più efficaci misure di prevenzione per limitare la diffusione del virus.

Misure di prevenzione sociale da dover tenere con gli ospiti:

Evitare contatti con le mani, abbracci, baci con eventuali ospiti, cosi come tra i membri dello staff.

Tenersi a distanza minima da chiunque tossisca o starnutisca.

Lavarsi le mani in modo frequente ed accurato.

Creare un questionario da presentare agli ospiti appena arrivati in hotel, che certifichi lo stato di buona salute dell’ospite.

Le informazioni acquisite devono essere trattate con attenzione e discrezione e riservate solo alla direzione e all’eventuale servizio medico.

SERVIZI TECNICI E MANUTENZIONE (impianti attrezzature e manutenzione degli stessi)

 

  • Disinfezione dell’acqua, mantenendo un adeguata concentrazione di agenti disinfettanti dell’acqua destinata al consumo dedicato a piscine e spa, aumentando i livelli di cloro, entro ovviamente i limiti delle norme standard internazionali, avvicinandosi ai limiti massimi dell’intervallo di concentrazione per i vari servizi.
  • Lavanderia e attrezzature di lavastoviglie: garantire sempre il corretto dosaggio di disinfettanti chimici e detergenti.
  • Impianti di areazione, garantendo sempre la dovuta attenzione alla qualità dell’aria ed all’eventuale pulizia dei filtri. Garantire sempre la ventilazione degli ambienti, lo scambio d’aria e la deumidificazione degli ambienti con piscine coperte.
  • Dispenser: controllare il funzionamento di tutti i dispenser per saponi o disinfettanti presenti in struttura, e garantirne che gli stessi siano sempre riforniti. Garantire l’installazione dei dispenser nelle aree più frequentate: sale comuni, sale ristoranti, bagni, reception, bar.

 

SALA COLAZIONE, RISTORAZIONE

È utile ricordare agli ospiti di lavarsi e disinfettarsi le mani sia all’ingresso che all’uscita dalle sale.

Attrezzature per la colazione, buffet, erogatori di bevande

Garantirne sempre la perfetta igiene ed il loro perfetto funzionamento. Le attrezzature a contatto con gli ospiti devono essere, ad ogni loro utilizzo, regolarmente disinfettate. Durante il buffet gli ospiti devono evitare il più possibile il contatto diretto tra il cibo e le loro mani.

Cucchiai, forchette, pinze e altri utensili, dovranno essere sostituiti e lavati con maggiore frequenza. Ad ogni servizio è necessario disinfettare tutte le superfici del buffet.

Lavaggio dei tessuti da tavola ad ogni nuovo utilizzo e alle rispettive temperature adeguate, usare sempre il massimo livello di precauzione.

SERVIZIO AL TAVOLO

L’Organizzazione Mondiale della Sanita, consiglia di avere un massimo di 4 persone per 10 metri quadrati. I tavoli dovranno essere organizzati rispettando la distanza maggiore di un metro, tra il dorso di una sedia e il dorso di un’altra sedia, e gli ospiti rivolti l’uno verso l’altro, che siano separati da una distanza di almeno un metro.

Aree ricreative per bambini

Devono essere applicate misure più rigide per la pulizia e la sanificazione di queste aree.  Il personale che è a contatto con i bambini deve avvisare la direzione se si dovesse notare qualsiasi sintomo di sofferenza respiratoria. In caso non si possa garantire il rispetto delle norme igieniche delle suddette aree è preferibile non tenerle operative

Pulizia e sanificazione delle aree

Un’attenzione speciale si deve apporre nella pulizia delle aree comuni per prevenire e limitare quanto più possibile il proliferare dell’epidemia COVID-19.

Le attività di pulizia e sanificazione devono essere scrupolose ed effettuate con criterio.

Una particolare attenzione va a quegli oggetti che vengono più spesso utilizzati e toccati, basta ricordare: pomelli, tasti degli ascensori, interruttori, maniglie, eventuali bottoni apriporta, corrimano, banco della reception, poggia braccio dei divani o comunque qualsiasi superficie comune che possa essere contaminata. Per quanto riguarda invece la gestione dei rifiuti solidi, (potenzialmente a contatto con il virus) utilizzare l’uso di equipaggiamenti protettivi personali.

Il personale, in caso di necessità avrà bisogno di un eventuale formazione aggiuntiva per la sanificazione degli ambienti e i relativi prodotti da utilizzare. È bene sempre garantire la massima sicurezza del personale contro la prolungata esposizione agli agenti infestanti, attraverso mascherine e guanti.

Il personale di pulizia dev’essere sempre in grado di utilizzare i prodotti adeguati nel modo corretto, Ove possibile, bisogna utilizzare materiali usa e getta per la pulizia, evitando tessuti e materiali assorbenti. I suddetti articoli usa e getta devono essere messi in contenitori chiusi e smaltiti secondo il piano d’azione predisposto dall’hotel.

Tessuti, lenzuola, devono essere messi dentro sacchi della lavanderia specifici e marchiati, in modo che possano essere maneggiati con cura. Questo eviterà di alzare polveri che potrebbero contaminare persone o cose.

Qualsiasi superficie che venga contaminata da secrezioni respiratorie o altri fluidi corporei provenienti da persone infette (ad esempio WC, lavandini, vasche da bagno) possono essere disinfettate con candeggine, spirito o soluzioni di ipoclorito di sodio allo 0,1%.

Le aree pubbliche dove sia passato un caso sospetto o accertato, non hanno bisogno di misure speciali, se non la normale pulizia e disinfezione.

—-
Disponibilità di materiali e protezioni per lo staff

Nel caso di pulizie che prevedono degli schizzi è bene avere delle protezioni facciali, camici e grembiuli impermeabili usa e getta, scarpe chiuse.

Indicazioni generali in caso un cliente o un membro dello staff, sviluppi dei sintomi legati al COVID-19

Cosa si deve fare se un’ospite o un membro dello staff sviluppa dei sintomi?

In caso si osservassero sintomi riconducibili al COVID-19 si devono nell’immediato intraprendere misure per minimizzare il contatto, tra la persona coinvolta e le persone che si trovano in struttura. In primis si dovrà seguire la procedura del piano di azione redatto dall’hotel.

Si procederà subito a prediligere una camera ad hoc per la persona malata, dove la stessa possa preventivamente essere messa in quarantena in attesa della visita del medico. In caso la stessa non possa intervenire, si deve attendere il suo intervento per la conferma del caso e l’eventuale ordine di trasferire la persona malata, al centro Covid, più vicino. Si consiglia comunque, di far rimanere la persona malata meno possibile all’interno della struttura ricettiva.

La direzione dovrà garantire, comunque, in ogni caso tutte le misure per prendersi cura della persona in modo adeguato e accurato.

Se la situazione lo richiede (oltre all’assegnazione di una camera ad hoc come spiegato sopra) si dovrà designare un membro dello staff con sufficienti conoscenze tecniche di prevenzione e procedure di emergenza per il personale, che possa gestire provvisoriamente la situazione.

La persona malata dovrà indossare mascherine protettive e dovrà attenersi a tutte le regole predisposte dall’hotel. Dovrà per l’occasione indossare tutti i dispositivi di protezione personali per non influenzare le eventuali persone che entreranno in contatto con lui: mascherina, guanti.

Eventuali persone che entreranno in contatto con il malato dovranno mantenere una distanza tassativa di due metri.

E’ obbligatoria la disinfestazione della camera subito dopo che il paziente sia stato trasferito al centro Covid specializzato.

Caso di un lavoratore contagiato

Se un membro dello staff riporta eventuali sintomi o problemi respiratori, il lavoratore dovrà interrompere nell’immediato qualsiasi mansione e cercare assistenza medica. Lo stesso dovrà seguire le istruzioni ricevute dal personale medico incluso l’eventuale isolamento presso la propria dimora, fino a che i sintomi non siano scomparsi.

Coinvolgimento dello staff in caso di eventuali ospiti o membri, soggetti da COVID

I membri dello staff dovranno rispettare e applicare tutte le misure di prevenzione e controllo come la pulizia personale e degli ambienti, l’utilizzo di mascherine, l’igiene ripetuta delle mani, l’utilizzo di guanti e camici.

Ospiti non coinvolti

Agli ospiti sarà richiesto il monitoraggio dei probabili sintomi sospetti per 14 giorni dalla partenza dalle eventuali strutture coinvolte e l’obbligo di rivolgersi, (in caso si individuassero sintomi indicativi di covid19) alle autorità sanitarie competenti.

Sperando di aver fatto cosa gradita, ci auguriamo ben presto di tornare alla normalità e alla vita di un tempo. È importante quindi rispettare rigorosamente queste regole affinché quanto prima si possa ritornare a lavorare in completa serenità.

Per qualsiasi ulteriore necessità rimaniamo a disposizione contattandoci come sempre attraverso i nostri canali ufficiali:

email: [email protected]

mobile o WhatsApp: +39 392 0923810

Buon lavoro a tutti, il Team My Take It

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *